• entonote

Buona parte dei bambini americani non identifica correttamente la fonte del cibo che mangiano

Da dove viene il cibo che mangiamo? La domanda può sembrare banale, ma posta alle persone giuste può regalare risposte interessanti. Prendete per esempio questo studio, pubblicato sul Journal of Environmental Psychology e condotto su un campione di bambini americani di età compresa tra i 4 e i 7 anni: è stato chiesto loro di indicare da dove arrivi il cibo che mangiano, e che origine abbiano una serie di alimenti che consumano tutti i giorni - in particolare carne e dintorni.

DISASTRO! Le risposte vi sorprenderanno, e non necessariamente in positivo: una percentuale significativa dei partecipanti, per esempio, ha risposto che il bacon viene dalle piante. È una situazione disastrosa, ma che potrebbe nascondere anche inaspettati risvolti positivi.

L'ipotesi è che se i bambini fossero educati a riguardo fin da piccoli potrebbero ridurre il consumo di carne: secondo gli autori dello studio, molti lo farebbero già, se solo sapessero che quello che stanno mangiando è di origine animale. Informare i più piccoli fin da subito sul cibo che mangiano potrebbe aiutare a creare nuove generazioni di cittadini che mangiano meno carne e preferiscono una dieta vegetale - e la transizione alimentare è uno dei tanti passi importanti che dobbiamo fare se vogliamo provare a salvare il pianeta.


Qui il link all'articolo https://www.focus.it/scienza/salute/bambini-americani-credono-bacon-alberi

Qui il link all'articolo scientifico https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0272494421001584


12 visualizzazioni0 commenti