top of page

Cibo e ambiente, quando le innovazioni trasformano radicalmente il lavoro e la vita dei piccoli agricoltori


Di fronte all'aumento della fame, alla volatilità economica, alla crescente disuguaglianza e alle devastazioni del cambiamento climatico, è in corso una rivoluzione silenziosa alimentata da innovazione e determinazione. Per i piccoli agricoltori in alcuni degli angoli più remoti del mondo, l'innovazione non è solo una parola d'ordine, ma un'ancora di salvezza con il potenziale di rimodellare il futuro dell'agricoltura, generando e diffondendo nuove idee, nuovi approcci e nuove opportunità per superare in modo sostenibile le sfide che devono affrontare quotidianamente. Ad affermarlo Alvaro Lario, presidente del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) delle Nazioni Unite.

L’impegno costante per l’innovazione. Parlando durante l’apertura del 47° Consiglio Direttivo a Roma, che quest’anno si concentra sul tema dell’Innovazione per un Futuro Sicuro dal punto di vista Alimentare ed i bisogni dei piccoli produttori nei Paesi in via di sviluppo, Lario ha sottolineato che “Non dobbiamo mai smettere di avere un impatto per coloro che ne hanno più bisogno, ed è per questo motivo che siamo costantemente impegnati nell'innovazione".

I molti volti dell’innovazione. Il presidente dell'IFAD ha enfatizzato che l'innovazione non è sempre legata a tecnologie all'avanguardia, ma può presentarsi in molte forme e trovarsi in molti luoghi, comprese le comunità rurali e fra gli stessi agricoltori e produttori. "Molte innovazioni vengono sviluppate in collaborazione con le persone con cui lavoriamo sul campo. Gli imprenditori agricoli dei Paesi in via di sviluppo sono tra i più innovativi e dinamici al mondo. Non siamo noi a portare le innovazioni a loro, sono loro a portare le innovazioni a noi", ha detto Lario ai capi di Stato, ai leader di governo e ai rappresentanti dei 178 Stati membri dell'IFAD.

La “App” antiparassiti in Tanzania. Tra gli intervenuti all'evento,Bhaskar Chakravorti, c’è stato quello del preside di Global Business alla Fletcher School della Tufts University, il quale ha sottolineato l'importanza delle "piccole IA (intelligenza artificiale)", citando un caso di studio in Tanzania in cui gli agricoltori, caricando foto di colture infestate da parassiti su un'applicazione appositamente sviluppata che forniva i trattamenti disponibili localmente, hanno risparmiato 100 milioni di dollari di raccolti persi. In tutto il Paese, l'impatto è stato pari a 25 miliardi di dollari in risparmi. "Quando si pensa agli investimenti, l'importo è relativamente basso ma il ritorno è enorme e le azioni da intraprendere sono semplici", ha affermato.

Dice una imprenditrice ugandese. Intervenendo ad una conferenza stampa, Elisabeth Nsimadala, agricoltrice e imprenditrice agricola ugandese che è anche presidente della Federazione degli Agricoltori dell’Africa dell’Est, ha ribadito l'importanza degli investimenti e dell'informazione. "Mancano le soluzioni", ha detto. "Il piccolo agricoltore deve guardare il cielo e pregare Dio che piova".

Il Mercato delle Innovazioni. Alcune delle nuove idee e approcci discussi durante l'evento sono stati presentati in un area chiamata Mercato dell’innovazione dove sono stati mostrati al pubblico, ad esempio, sistemi informativi alimentati da intelligenza artificiale che aggiornano gli agricoltori sui cambiamenti nei modelli meteorologici, e tecnologie blockchain e Web3 per portafogli digitali che consentono alle comunità rurali di ricevere ed effettuare pagamenti digitali in modo semplice. Le soluzioni presentate mirano a portare un grande cambiamento sistemico che alla fine aiuterà i piccoli agricoltori ad aumentare la loro produzione e le loro condizioni di vita, mentre costruiscono la resilienza contro shock come cambiamenti climatici, conflitti e instabilità economica.

Cambiamenti di ampia portata. Questi cambiamenti possono avere impatti di ampia portata poiché i piccoli agricoltori producono un terzo del cibo mondiale e fino al 70 per cento del cibo in alcuni paesi in via di sviluppo. L'IFAD è spesso stato all'avanguardia nell'adozione dell’Intelligenza artificiale. Utilizzando le soluzioni di IA di Microsoft, l'agenzia specializzata delle Nazioni Unite ha costruito Omnidata, una piattaforma centralizzata di analisi che collega dati del pannello di controllo, visualizzazioni e analisi alimentate da macchine per l’apprendimento automatico e IA per affrontare le esigenze dei piccoli agricoltori attraverso investimenti mirati. L'IFAD e il Gruppo della Banca Interamericana di Sviluppo (IDB Group) hanno anche annunciato di esplorare le possibilità di una collaborazione per sviluppare portafogli digitali universali adattati alle esigenze dei piccoli agricoltori. L'obiettivo è lanciare l'iniziativa a livello globale, accelerando l'inclusione e la resilienza delle comunità rurali e dei gruppi vulnerabili.

La parità di genere, contro fame e povertà. Durante il Consiglio dei Governatori, l'IFAD ha riconosciuto i progetti di maggior successo che promuovono le pari opportunità e l'empowerment delle donne nei suoi progetti finanziati. Il Premio IFAD Pari Opportunità ha fatto conoscere le migliori pratiche sviluppate in Bolivia, Cambogia, Ghana, Madagascar e Montenegro e ha sottolineato l'impegno dell'IFAD nel guidare un cambiamento positivo nelle comunità e nelle economie rurali. Il Premio trova le sue radici nella convinzione che affrontare le cause principali dell'ineguaglianza di genere sia cruciale per ridurre fame e povertà. Colmare il gap di genere nella produttività agricola e nell'occupazione agricola potrebbe potenzialmente ridurre l'insicurezza alimentare globale di circa 2 punti percentuale e migliorare nutrizione, mezzi di sussistenza e sistemi alimentari sostenibili.

La Serbia nuovo Stato nell’IFAD. E’ stato approvato anche l’ingresso della Lituania. Durante i lavori, i membri del Consiglio dei Governatori hanno dato il benvenuto alla Serbia come nuovo Stato membro. L’ingresso della Lituania è stato approvato oggi, ma l’adesione avrà effetto quando la Lituania depositerà il proprio strumento di adesione presso il Segretario Generale delle Nazioni Unite.


16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page