top of page
  • entonote

La chitina e gli acidi grassi omega-3 negli insetti commestibili


Un microbioma intestinale sano è fondamentale per il metabolismo dei nutrienti, l'inibizione dei patogeni e la regolazione immunitaria ed è fortemente influenzato dalla dieta. Gli insetti commestibili sono buone fonti di proteine ​​e micronutrienti, ma a differenza di altri alimenti di origine animale, contengono anche fibre alimentari e acidi grassi omega-3 che possono modulare il microbiota intestinale. Studi di laboratorio, animali e umani indicano che la fibra di insetti sotto forma di chitina e suoi derivati ​​può modificare il microbiota intestinale con esiti positivi. Alcuni insetti contengono anche rapporti omega-3/omega-6 favorevoli. Gli insetti, già consumati in tutto il mondo, possono essere allevati utilizzando meno risorse rispetto al bestiame convenzionale. Ampliare l'ambito della ricerca offre l'opportunità di promuovere l'uso di insetti commestibili per affrontare sfide ambientali e sanitarie interconnesse.

22 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page