top of page
  • entonote

Le startup italiane che portano gli insetti nel piatto: "Allevare grilli conviene a tutti"


"Noi italiani dovremmo considerare gli insetti come un'opportunità in campo alimentare: cibo alternativo del tutto naturale, una fonte proteica sostenibile. Non una minaccia all'agricoltura tradizionale, che pure risente degli effetti del climate change, ma un potenziale alleato di cui sarà impossibile fare a meno". Carlotta Totaro Fila, salentina trapiantata a Milano dal 2002, una laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari, non ha dubbi. Ed è per questo che ha investito gli ultimi anni nella creazione di ALIA insect farm, una startup innovativa agricola che punta, in un futuro sempre più vicino, a produrre alimenti a base di grilli commestibili 100% italiani, nel rispetto della massima sicurezza, qualità e innovazione.

E c'è chi si impegna, da tempi non sospetti, per combattere la presunta idiosincrasia degli italiani agli insetti a tavola. È per esempio il caso di Giulia Maffei e Giulia Tacchini, le dinamiche fondatrici di Entonote, l'associazione culturale che dal 2015, con base a Milano, promuove l'entomofagia, per l'appunto la dieta basata sugli insetti. Workshop, apertivi e degustazioni, showcooking e, soprattutto, le cosiddette ento-experience, percorsi sensoriali con assaggi di piatti a base di locuste, grilli e camole della farina.

"Abbiamo iniziato nel 2015 - spiegano - alla vigilia dell'Expo di Milano, quando si iniziava a parlare timidamente del tema, all'epoca la maggior parte delle persone neanche sapeva che gli insetti sono commestibili. Oggi arrivano con domande puntuali e voglia di sperimentare. Nelle nostre ento-experience portiamo una serie di portate in cui l'insetto, preparato fresco e valorizzandone il sapore, è via via più visibile, favorendo così un approccio graduale per così dire meno scioccante. Quel che facciamo, soprattutto, è informare la gente su cosa stia mangiando e perché, confrontando i valori nutrizionali e il costo ambientale del singolo piatto con un piatto tradizionale. Per renderci conto insieme che mangiare insetti può essere gustoso e conveniente".


72 visualizzazioni0 commenti
bottom of page